Categorie
attualità

Il posto della donna? A casa con i figli. Almeno per i russi…

ROMA – Il posto della donna? E’ a casa a curare i figli. Almeno in Russia. Stando ad un sondaggio dell’IPSOS MORI Global Trends riferito dal Moscow Times, infatti, il 79% dei russi e il 67% delle russe pensa che il ruolo femminile nella società sia quello legato alle responsabilità domestiche verso il marito e i figli. Anche se la realtà russa, fatta per lo più di famiglie di sole donne con figli, sembra raccontare un’altra storia…

Fatto sta che, almeno secondo questo sondaggio, i russi si aggiudicano la medaglia d’argento nella gara alla tradizione, superati solo dalla Cina e seguiti dalla Gran Bretagna. 

Non solo. Per i cittadini della Federazione sentiti nella ricerca una donna che occupa posizioni dirigenziali non è particolarmente gradita: solo il 38% degli intervistati ha detto di essere d’accordo con l’asserzione che “le cose andrebbero meglio se ci fossero più donne nei posti di comando”. Ma anche in questo caso la realtà russa, con una donna a capo della Banca Centrale (Elvira Nabiullina) e una a capo del Consiglio della Federazione (cioè la Camera alta del Parlamento, Valentina Matviyenko) ci dicono che le cose non stanno proprio così. La donna russa fa molto più dell’uomo, ma resta legata alla tradizione, come dimostra la scarsa simpatia diffusa verso le coppie e le famiglie omosessuali.

Dalla parte opposta della classifica, sul podio dei Paesi meno conservatori per quanto riguarda il ruolo della donna nella società ci sono la Svezia (e qui nulla di nuovo) e la Spagna, un Paese mediterraneo che però, a differenza dell’Italia, dimostra di aver fatto qualche passo in più nel percorso dell’emancipazione femminile. 

(Nella foto Lapresse, Elvira Nabiullina)

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.