Categorie
ambiente

Monica: l’emozione della prima ecografia

Camminiamo felicissimi per le vie di Roma, mio marito ed io, è una bella mattina e non solo per il sole alto, il cielo è blu e l’aria d’estate ma anche e soprattutto perchè siamo appenausciti dallo studio della mia ginecologa…. era oggi il grande giorno… e grande
lo è stato davvero! Non era esistita, fino ad ora, un’emozione più forte che vedere e sentire il cuore di mio figlio battere…. Quasi 160
battiti al minuto praticamente il doppio rispetto ad una persona che non abita più nella pancia della sua mamma, con un incedere simile a
quello di un cavallo al galoppo, semplicemente fantastico! Il prossimo obiettivo è superare i primi famosi tre mesi, quelli più delicati, e
fare i controlli che mi sono stati prescritti (analisi del sangue, traslucenza nucale) spero davvero che tutto vada per il meglio e che il
mio bimbo cresca forte e sano e magari, perchè no, che sia una bimba… quella che ho sempre sognato di avere..si, penso proprio che sarà
femmina ma per sapere il suo sesso dovrò aspettare ancora un pò almeno fino alla sedicesima settimana, in quel periodo potrebbe vedersi
altrimenti sarà questione di pochi altri giorni…Continuiamo la nostra passeggiata e la mia mente si affolla di tutti questi pensieri e
credo proprio che la ricorderò così questa giornata…. “un cuore che batte nel cuore”….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.