Guanti da cucina, 5 volte più batteri della tavoletta del water

batteri-guanti-cucina-sporchi

ROMA – I guanti da cucina possono contenere fino a cinque volte la quantità dei batteri trovati su una tavoletta del water. Quelli di poliestere, fatti di fibre sintetiche, risultano più favorevoli a ospitare eventuali insetti, seguiti da guanti di lana, pelle e lana. Questo è quello che si legge su un articolo del Daily Mail. I guanti analizzati sono stati studiati per misurare la presenza di microbi. Un sondaggio condotto dall’azienda farmaceutica Initial Washroom Hygiene su 1.500 persone che indossano i guanti ha rilevato che uno su sette non li ha mai lavati, e quasi due terzi lo ha fatto una volta al mese o meno.

Non è chiaro se i batteri trovati sui guanti analizzati siano potenzialmente dannosi, ma gli esperti dicono che le mani delle persone sono il mezzo principale attraverso il quale raccolgono le infezioni. La dott.ssa Sally Bloomfield, microbiologa e professoressa onoraria della London School of Hygiene and Tropical Medicine, ha detto che i guanti sporchi non dovrebbero causare gravi problemi di salute, ma “come le mani, hanno il potenziale per trasmettere i germi”. FOTO D’ARCHIVIO ANSA.

Potrebbero interessarti anche...