Categorie
ambiente

Caccia alle balene, Giappone: “Non infrangiamo nessuna regola internazionale”

TOKIO – “È vero che il Giappone cattura e uccide le balene, ma dovremmo vergognarci per questo? Anche se la gente pensa di sì, ciò non significa che stiamo infrangendo le leggi internazionali”. Così Koji Tsuruoka, vice ministro degli Esteri giapponese, nel corso dell’udienza di oggi sulla caccia alle balene alla Corte di giustizia internazionale all’Aia, in Olanda.

Il Giappone sostiene che la propria attività di caccia sia legale perché permette di raccogliere dati scientifici che potrebbero gettare le basi per una futura caccia sostenibile.

Con le dichiarazioni di Tsuruoka il Giappone ha cercato di difendersi dalle accuse presentate all’Onu dall’Australia, che ha chiesto di mettere al bando la caccia alle balene eseguita ogni anno nell’Antartico dal Giappone. Rispondendo alle accuse, Tsuruoka ha implicitamente affermato che l’Australia vuole imporre al Giappone la propria avversione alla caccia piuttosto che far valere una qualche legge internazionale. “Alla corte sta per decidere sulla legalità delle azioni intraprese dagli Stati, non sul loro valore morale o etico”, ha detto il vice ministro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.