Francesca Brambilla, valletta “Avanti un altro” nel VIDEO Stil Novo

Pubblicato il 23 dicembre 2015 09.03 | Ultimo aggiornamento: 22 dicembre 2015 18.35

Tags: ,

di Redazione Ladyblitz
 

F rancesca Brambilla è una delle showgirl emerse in questo 2015 che volge al termine. Francesca infatti, è stata ospite di varie trasmissioni televisive come “Quelli che il calcio” e “Tiki Taka”, Da qui è finita a far parte del cast di “Avanti un altro”, la trasmissione di Paolo Bonolis che ogni volta che va in onda viene vista da 3 milioni di telespettatori.

Ora questa ragazza di bergamo madrina dell’Atalanta è stata voluta dagli Stil Novo, band emergente definita da qualcuno “gli Oasis italiani” per via del loro sound molto ispirato agli anni Novanta.

Scrive Il Messaggero

“Nel loro 2015 [gli Stil Novo] hanno scelto donne dalla fede calcistica molto riconoscibile: prima Anna Falchi, di cui tutti ricordiamo lo spogliarello nell’anno dello scudetto della Lazio. Poi l’incontenibile Marika Fruscio, reginetta dei tifosi partenpopei, che ha appena riscaldato i social con le sue bollenti foto natalizie. Infine, c’è appunto Francesca Brambilla, madrina dell’Atalanta”.

Quattro giorni fa è stato pubblicato il backstage del video degli Stil Novo. Francesca ride e scherza sul set e mostra tutto il suo fascino. Prosegue Il Messaggero:

“Il video si intitola “La guerra è un mestiere”, con la band di Bologna graffiante nel trattare il tema della guerra. I due fratelli degli Stil Novo (…) hanno ricevuto un vero attestato di stima da parte di Omar Pedrini, che ha duettato con loro. Il rocker bresciano ha definito il brano addirittura come la loro “Generale” (il capolavoro di Francesco de Gregori), per l’ironia e il sarcasmo presenti nel testo.

Oltre alle già citate, con gli Stil Novo sono apparse nei video clip anche altre bellezze italiane come

“Alessia Merz, sposata al calciatore Fabio Bazzani (ora allenatore del Mezzolara, di cui Alessia e la prima tifosa) e Cristina del Basso, che quest’anno ha avuto la sua prima maternità”.

Nella clip de “La guerra è un mestiere”, la Brambilla indossa abiti succinti e viene torturata da un soldato che prima l’ha incatenata. Davvero un bel contrasto con la sua magnetica bellezza.