Sinisa Mihajlovic: “Donne non devono parlare di calcio perchè…”

Pubblicato il 14 aprile 2016 11.12 | Ultimo aggiornamento: 14 aprile 2016 11.12

Tags:

 
Sinisa Mihajlovic: "Donne non devono parlare di calcio perchè..."

M ILANO – “Io non sono razzista ma penso che le donne non devono parlare di calcio perchè non sono adatte“. Questa è la frase dell’ex allenatore del Milan Sinisa Mihajlovic ai microfoni di Striscia la Notizia. Una frase che ha alzato un polverone, visto che il mondo del calcio femminile sta crescendo sempre di più, ma nonostante ciò sempre più spesso viene degradato in qualche modo.

Valerio Staffelli, celebre inviato di Striscia la Notizia, era andato da Sinisa per consegnargli il classico Tapiro d’oro, tipico per gli allenatori esonerati. Mihajlovic evita polemiche con Berlusconi: “Il mio allontanamento? Non devi chiedere a me, non sono la persona adatta, dovresti chiedere al presidente. Vorrei ringraziare tutti i tifosi del Milan che sono sempre stati carini, significa che hanno apprezzato il Mihajlovic uomo”.

Quindi la gaffe con la frase incriminata. Melissa Satta, compagna di Boateng (attuale calciatore proprio del Milan), ha parlato di una mancata serenità nello spogliatoio dei rossoneri. A lei Mihajlovic risponde così: “Io non sono razzista, ma penso che le donne non dovrebbero parlare di calcio perché non sono adatte”.

L’ex tecnico rossonero, riguardo al suo allontanamento, ha risposto: “Non devi chiedere a me, non sono la persona adatta, dovresti chiedere al presidente. Vorrei ringraziare tutti i tifosi del Milan che sono sempre stati carini, significa che hanno apprezzato il Mihajlovic uomo“.