“Madonna donnaccia, è il demonio”, ecco chi accusa la cantante

Pubblicato il 25 febbraio 2016 11.15 | Ultimo aggiornamento: 25 febbraio 2016 12.20

Tags:

 

R OMA – “Madonna donnaccia, è il demonio. BoIcottate i suoi concerti”. Un vescovo filippino cattolico ha esortato la popolazione a boicottare il primo concerto di Madonna nel paese, in programma a Manila, per proteggere loro stessi dai “subdoli attacchi del demonio”. L’arcivescovo Ramon Arguelles ha inoltre criticato la pop star per aver dileggiato la Vergine Maria scegliendo questo nome.

“I filippini e tutte le persone che amano Dio dovrebbero evitare i peccati e tutte le occasioni di peccato”, ha detto l’arcivescovo in una dichiarazione apparsa sul sito della Conferenza dei Vescovi Cattolici delle Filippine. “Vorrei ammonire i fedeli di essere sempre attenti ai sottili attacchi del maligno”, ha aggiunto.

Madonna è arrivata qualche giorno fa nella capitale filippina per le due serate-evento del suo tour mondiale “Rebel Heart”. Si tratta dei suoi primi concerti nel paese asiatico, in larghissima parte di religione cattolica. L’artista ha fatto una pausa dalle prove del concerto per recarsi anche in visita ad un orfanotrofio.

Nel 2012, il vescovo Arguelles aveva messo in guardia anche dal concerto di Lady Gaga, conosciuta per la sua musica e per i suoi outfits “erotici”. “Perché proprio il paese cattolico delle Filippine è stato scelto come luogo d’elezione per la blasfemia contro Dio e la Santa Madre? -ha chiesto, riferendosi al concerto di Madonna- Lasciateci pregare per il nostro paese perché il diavolo non riesca ad attirare nessuno di questo popolo devoto a Maria per le sue strade”, ha aggiunto