Laura Pausini e il dito medio “allo str…”: con chi ce l’ha?

Pubblicato il 7 giugno 2016 11.03 | Ultimo aggiornamento: 7 giugno 2016 11.03

Tags:

 
pausini-dito-medio

M ILANO – “Apro subito con una polemica”; avvertiva due giorni fa dal palco di San Siro Laura Pausini, all’inizio della seconda data milanese del suo tour. Alza il dito medio davanti ai fan e alle telecamere, lo sguardo è fermo e fiero insieme e la “dedica” impietosa: “A quello str…che ha scritto che non c’era nessuno”. Poi lo show comincia e tutto fila liscio.

Ma con chi ce l’aveva Laura? Soprattutto: chi mai può aver scritto che la sera precedente San Siro fosse vuoto, parlando di Laura Pausini, unica cantante italiana (donna) a riempire questo stadio senza difficoltà? Non è chiaro perché sulla rete nessuno ha fatto “coming out”. Comunque il messaggio è arrivato forte e chiaro…

“Non vorrei essere presuntuosa, ma qui a San Siro l’ospite vorrei essere io – ha detto Laura Pausini prima di salire sul palco – e canterò con tutta la passione. Questo chiedo a me stessa: se c’è da piangere piangerò molto, se c’è da ridere svaccherò senz’altro. Ho intenzione di andare senza freni e di divertirmi tantissimo!”.

Nel suo grande palco a forma di abbraccio posto sul campo del Meazza Laura Pausini italiana per eccellenza si è preparata a battere un nuovo record: dopo essere stata la prima donna a esibirsi qui da protagonista, ha inaugurato il primo tour di un’artista femminile negli stadi italiani, quel #PAUSINISTADI che dà il via alla tournée mondiale Simili Tour.