Dolce e Gabbana, borse con famiglie gay: è polemica

Pubblicato il 29 gennaio 2016 14.28 | Ultimo aggiornamento: 29 gennaio 2016 14.28

Tags:

 

R OMA – Dolce e Gabbana, famiglie gay sulle borse: è polemica. Sulle borse infatti ci sono un papà biondo che tiene in braccio un bimbo, e un altro papà moro regge anche lui un bebè da una parte mentre un altro figlio gli si arrampica sulle spalle. Altro modello: una mamma è bionda, l’altra orientale e ognuna avvolge d’amore un cucciolo d’uomo. Sono le famiglie che Dolce e Gabbana hanno riprodotto su T-shirt e borse e che stanno scatenando una nuova polemica sul web.

Sul profilo Instagram di Stefano Gabbana, che ha postato le nuove creazioni con l’hashtag #dgfamily, in molti infatti ricordano allo stilista l’intervista sulla famiglia rilasciata la scorsa primavera a Panorama. “Non mi convincono i figli della chimica, i bambini sintetici, uteri in affitto, semi scelti da un catalogo”, aveva detto Domenico Dolce, scatenando le ire di Elton John, Courney Love e molti altri, che avevano dato il via a una campagna di boicottaggio del brand. A chi oggi rimprovera il marchio di scarsa coerenza, Stefano Gabbana risponde che “la famiglia è tradizionale!! Da qualsiasi persona essa sia formata!!”. “Mi spiace che molta gente interpreti male questo messaggio, io voglio solo dire – spiega Gabbana – che Famiglia è amore!! E che l’amore non è sessualità!!!”.

A chi online gli ricorda i contenuti dell’intervista dello scorso marzo, lo stilista replica con un invito “ma lei ha letto l’intervista??? Se la vada a leggere bene!!!”, spiegando di non aver cambiato idea sulla famiglia gay. A justified1985 che dice “A me basta leggere la copertina di panorama per leggere: i figli devono avere un papà e una mamma. Parola di Dolce e Gabbbana. C’è poco margine di interpretazione”, Stefano Gabbana replica: “Lei non ha letto bene chi dice cosa”.