Il coniglio che mette a nanna i bimbi. Best seller su Amazon

Pubblicato il 8 settembre 2015 16.30 | Ultimo aggiornamento: 8 settembre 2015 16.32

Tags: , , ,

di redazione Lady Blitz
 
Camillo, il coniglio che mette a nanna i bimbi. Libro best seller su Amazon

R OMA – Se non ne potete più di quelle notti insonni passate a far addormentare i vostri bimbi e non sapete più a che santo votarvi, provate con Camillo, il coniglio soporifero. Camillo è il protagonista di un libricino di fiabe “volutamente noioso” che ha il potere di far addormentare grandi e piccini in un battibaleno. L’autore della ricetta ipnotica è uno psicologo svedese di nome Carl-Johan Forssén Ehrlin che nel 2014 ha dato alle stampe il volumetto intitolato The Rabbit Who Wants to Fall Asleep (Il coniglio che voleva addormentarsi) attraverso Createspace, la piattaforma di auto-pubblicazione di Amazon. E ora, a distanza di un anno, sta letteralmente andando a ruba. Ha già scalato le classifiche di Regno Unito, Francia e Germania e a fine agosto anche l’italiano Amazon.it ha lanciato la versione cartacea in offerta a 9.99 euro invece di 15.60 per una settimana. Se poi le borse sotto agli occhi dei genitori sono troppo scavate e non si resiste, si può sempre acquistare al volo la versione Kindle a 4.99 euro.

Ma come funziona esattamente il metodo Forssén? Un breve paragrafo di istruzioni per mamma e papà precede le 26 pagine illustrate e coloratissime che compongono il libro. Il dottor Forssén spiega come leggere e interpretare le avventure di Camillo. E non serve avere le capacità oratorie di Cicerone o quelle teatrali di Albertazzi: basta solo abbassare la voce in alcune parti, rallentare o velocizzare la lettura in altre, ripetere spesso il nome del piccolo insonne e lanciarsi in una serie di enormi e incontenibili sbadigli.

E stiano pur tranquille le mamme rimaste traumatizzate dai pianti ad oltranza dell’altro bestseller della buonanotte: Fate la nanna del neuropsichiatra spagnolo Edward Estivill. Qui i bambini non devono essere rassicurati e poi lasciati piangere uno, due o più minuti da soli nel loro lettino. Quello di Forssén è un metodo soft che propone tecniche psicologiche, linguistiche e di rilassamento per far scivolare dolcemente i nostri bimbi tra le braccia di Morfeo.

Nel corso delle 26 pagine, i verbi “dormire” e “addormentarsi” sono utilizzati circa 80 volte, in particolare in combinazione con la parola “adesso”. Il resto lo fa Camillo: attraverso incontri ad hoc con Lumaca Sonnacchiosa, Gufo Occhi Pesanti e Zio Sbadiglio aiuta a rilassarsi, concentrarsi e, finalmente, ecco che gli occhietti diventano pesanti, le gambette si rilassano e i bambini, anche quelli più vivaci, finalmente si addormentano…