X Factor: Daiana Lou lasciano, polemica su Cranio Randagio

Pubblicato il 18 novembre 2016 17.17 | Ultimo aggiornamento: 18 novembre 2016 17.17

Tags:

 
daianalou

R OMA – I Daiana Lou lasciano a sorpresa X Factor. Non un’eliminazione al televoto, ma la scelta volontaria di un gruppo talentuoso che si è appena affacciato al successo di dire addio a un programma nazionale, alla ribalta garantita da un programma del genere. E come mai? “Non siamo felici”, argomentano loro in puntata. E non solo: “E poi non si può passare da un tributo a un morto (il rapper Cranio Randagio, ndr) alla pubblicità delle patatine”. Inutile dire che la scelta controcorrente ha comunque garantito pubblicità al gruppo, visto che il loro nome ricorre sui social, da Facebook a Twitter.

Giovedì sera a X Factor è stato organizzato un toccante tributo a Cranio Randagio, Vittorio Bos Andrei, il rapper 22enne ex concorrente del talent, trovato morto alcuni giorni fa in un appartamento a Roma, per cause ancora da definire. Sul palco per ricordare il giovane sono saliti tutti i concorrenti, sulle note del suo brano “Petrolio”.

 “Abbiamo voluto ricordare qualcuno che è entrato nella nostra vita e che ci ha toccato il cuore – ha detto Luca Tommassini, direttore artistico dello show, prima dell’inizio della puntata – e al quale siamo rimasti legati”.

Cranio Randagio è stato trovato morto, nella notte tra sabato e domenica, in un appartamento in via Anneo Lucano, nel quartiere Balduina a Roma. Era a casa di un amico dove aveva partecipato ad una festa. Secondo gli investigatori, la causa della morte, non ancora accertata, potrebbe essere dovuta a un mix di alcol e droga. Le rime di Cranio Randagio avevano convinto lo scorso anno Mika a selezionarlo per la sua squadra nell’edizione numero 9 di X Factor. Andrei stava per pubblicare il suo primo album dopo aver ricevuto migliaia di commenti positivi su Facebook e YouTube per la sua esibizione al talent musicale di Sky