Nancy Brilli piange da Barbara D’Urso: “Ero sterile, poi…”

Pubblicato il 20 ottobre 2015 12.56 | Ultimo aggiornamento: 20 ottobre 2015 14.27

Tags:

di redazione Ladyblitz
 
Nancy Brilli, acido nell'occhio: "Ho rischiato di perderlo"

R OMA – Si è commossa Nancy Brilli mentre, ospite di Barbara D’Urso a Domenica Live, ricordava alcuni episodi salienti della sua vita. In particolare quando, a soli 9 anni, ha perso la mamma e di quando dopo mille difficoltà è riuscita a concepire il figlio Francesco, avuto da Luca Manfredi, figlio dell’attore Nino.

“Ero convinta di essere sterile al 90%. Soffrivo di endometriosi. Per colpa di questa malattia, ebbi varie operazioni, un tumore e una cartella clinica con su scritto “Sterile”. Ero convinta di non poter avere figli”, racconta, “avevo una possibilità su una infinità e mi avevano detto di non illudermi. Ho provato, avevo un obiettivo ed è nato Chicco. Quando mi hanno detto che ero incinta, ho pensato ad un miracolo. Ho passato sette mesi e mezzo di totale felicità. Sono stata fortunata. Ho fatto una preghierina delle mie”.

Poi ha parlato di sua madre, morta molto giovane. “Mia madre se n’è andata una mattina come tutte le altre: aveva 39 anni. Non riesco a spiegare che donna meravigliosa fosse”, dice Nancy, “Non conservo memoria. Mi sembra di non averla mai conosciuta. I miei ricordi si sono automaticamente cancellati quella mattina”.

L’attrice romana tempo fa aveva anche parlato di un suo difetto dal quale era “guarita”: la gelosia. “Mi sono messa di buono e ci sono riuscita. Se sentissi puzza di gelosia scapperei a gambe levate”.