Belen Rodriguez nelle intercettazioni di Mafia Capitale

Pubblicato il 3 dicembre 2015 10.08 | Ultimo aggiornamento: 3 dicembre 2015 10.08

Tags: ,

di Redazione Ladyblitz
 
Belen Rodriguez nelle intercettazioni di Mafia Capitale

R OMA-Intercettazioni telefoniche, conversazioni, tutte in 878 dvd. E’ la enorme mole di materiale in cui sono chiamati a destreggiarsi magistrati e avvocati che cercano di dipanare la matassa di Mafia Capitale. E in uno di quegli 878 dischi spunta anche il nome della showgirl Belen Rodriguez. C’è una intercettazione, riporta su Libero Beatrice Nencha, in cui si parla proprio di lei.

Non è la showgirl ad essere intercettata, ma suo marito Stefano De Martino. La vicenda è quella dei contatti tra Belen e Giovanni De Carlo, uno degli indagati nella vicenda. Contatti immortalati anche da una foto. Per riferirsi a De Carlo i giornali usano con disinvoltura la parola boss. L’accusa lo considera una sorta di “erede” di Massimo Carminati. In realtà De Carlo, classe 1975, è incensurato.

Il legame con De Carlo è comunque evidentemente occasione di imbarazzo. Così Stefano De Martino, intercettato il 5 dicembre 2014, sembra tracciare una sorta di linea difensiva per sua moglie. Difensiva non si capisce bene nei confronti di cosa, visto che Belen non è certamente indagata. Così De Martino al telefono:

“Allora Belen… può dire guarda lo conosceva mio marito e io lo conosco di vista… ci siamo incontrati una sera a cena siamo diventati amici… però lo faccio tribrale su di me… Su di lei montano, su di me l’interesse è minore”.