Salute

Salute, le superstizioni creano un effetto placebo?

Tra granelli di sale caduti sul pavimento, specchi che si rompono e passaggi sotto la scala, la vita del superstizioso non è semplice, ma basta poco per sistemare la situazione. Ad esempio, se una certa quantità di sale cade per terra — niente panico! — basta tirarne altro per tre volte oltre le spalle, alternando i lati, oppure recuperare almeno tre granelli caduti e gettarli dietro di sé allo stesso modo. Dipende dalle credenze e anche dalle origini del superstizioso.

Sebbene sia molto difficile ormai ragionare per differenze regionali per quanto riguarda il nostro territorio nazionale, è indubbio che in alcune regioni più di altre ci sia una forte matrice superstiziosa legata a tradizioni che con il tempo potrebbero anche essersi perse. Ma perché è ancora così in voga? Scopriamolo insieme!

Superstizione e protezione

Senza ombra di dubbio, uno dei punti forti, un po’ come accade per la religione, è sicuramente la componente della rassicurazione. Se non si passa sotto la scala, allora non capiterà nulla di male, se il sale cade per terra non c’è bisogno di preoccuparsi perché c’è un rimedio, come un rewind che può cancellare ciò che è successo qualche minuto prima. È come se si potesse fare affidamento a qualcosa di più grande nel momento in cui insorge la paura. Non dissimile è ciò che succede con alcune coppie di numeri che sono sempre associati a significati ed energie ben precise, radicati nella tradizione.

Superstizione e numeri

Da sempre alcuni numeri portano con sé significati ben precisi, soprattutto quando questi appaiono in coppia. Quale esempio migliore se non quello degli orari letti su dispositivi digitali? Sullo schermo del cellulare, ad esempio, capita che le ore siano uguali ai minuti, ad esempio le 12.12. Qualcuno ci vede semplici coincidenze, altri un vero e proprio messaggio celeste, soprattutto in coppie di numeri specifici, come la ripetizione del numero 11. La superstizione per eccellenza è quella delle ore doppie. Facciamo un esempio: dai un’occhiata all’orologio e vedi che sono le 11:11. Non ti senti subito meglio? Perché? Che cosa significa il numero 11 11 che hai appena scorto?

Secondo Oroscopissimi, infatti, questa coppia di numeri apre le porte del paradiso per metterti in contatto con gli angeli e saranno proprio loro che agiranno a quell’orario per spronarti ad utilizzare le tue capacità e farti raggiungere lo scopo che ti sei prefissato. C’è qualcuno che crede in te e, automaticamente, ti senti più forte. Ma a livello pratico cos’è cambiato? Niente. Concretamente accanto a te non c’è nessuno, ma ciò ti fa comunque stare meglio.

Superstizioni ed effetto placebo

Possiamo definire questo risultato come “effetto placebo”. Così come in campo medico si verifica questa situazione quando si assumono farmaci pensando che abbiano un effetto curativo e sentendone tutti i benefici quando in realtà del principio attivo non c’è traccia, allo stesso modo avviene con la superstizione: ci si affida, avendo certezza del giovamento, senza avere un concreto “principio attivo”. L’effetto terapeutico sta proprio nell’aspettativa di miglioramento che causa a sua volta il rilascio nell’organismo di particolari sostanze antidolorifiche, come le endorfine, e altre che permettono di gestire meglio lo stress, come l’adrenalina. L’effetto placebo vive proprio del coinvolgimento del soggetto ed è esattamente per questo motivo che chi crede in queste tecniche non convenzionali sta meglio, ne è immerso, corpo e mente.

Ora che hai i mezzi per comprendere meglio cosa significa affidarsi alla superstizione, ti verrà sicuramente più semplice analizzare ogni situazione nella maniera più giusta per te!