Sochi e la legge anti-gay: la propaganda sovietica in versione “arcobaleno”

Sochi e la legge anti-gay la propaganda sovietica03

ROMA – La rete si prende gioco di Putin e della legge anti-propaganda gay, scavando tra gli archivi della propaganda russa.

E così i vecchi poster comunisti vengono trasformati in manifesti dell’orgoglio gay.  Ad aver avuto questa idea provocatoria, è stato il sito di sostegno della comunità LGBT “Pride Propaganda”:

 

Potrebbero interessarti anche...