Categorie
photogallery

Sesso durante il ciclo, si può fare? La parola alla ginecologa

ROMA – Sesso durante il ciclo, si può fare? Ebbene sì. Non esistono particolari controindicazioni a riguardo. Come spiega alla rivista Cosmopolitan la ginecologa Giulia Zinno: “E’ solo una questione personale: devi superare l’imbarazzo con il partner (soprattutto se è un nuovo boyfriend) e accertarti che a lui vada bene. Ma dal punto di vista medico, non c’è nessun problema“. Ma attenzione, ciò non significa che è possibile fare l’amore liberamente, senza il rischio di rimanere incinta. “La probabilità è bassa –  spiega la dottoressa – però succede, non solo perché il flusso mestruale non ha alcun effetto contraccettivo, ma perché gli spermatozoi possono sopravvivere nell’utero fino a 72 ore dopo il rapporto. E se per caso l’ovulazione arriva in anticipo, il rischio c’è”. Dunque è necessario prendere comunque precauzioni, anche per proteggersi da eventuali infezioni sessualmente trasmissibili. Fa male all’organismo? A quanto pare no: “Il sesso durante il ciclo può avere degli effetti positivi perché le contrazioni dei muscoli pelvici, durante l’orgasmo, permettono di espellere più velocemente il sangue con il risultato che il flusso sarà più abbondante ma durerà di meno e diminuiranno i crampi. L’orgasmo infatti, è un antidolorifico naturale, perché provoca una maggiore produzione di endorfine, che aumentano la sensazione di benessere e riducono il dolore”. Quali sono le posizioni consigliate in questo caso? Meglio scegliere quelle che riducono la fuoriuscita di sangue, come quella del missionario. In alternativa, scegliere la doccia, perché sotto il getto dell’acqua il flusso mestruale diventa meno evidente e anche l’imbarazzo nei confronti de partner diminuisce.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.