Categorie
photogallery

Noemi, vendetta su J-Ax: foto “signorinAx”, rapper versione sexy a The Voice

ROMA – Ad una settimana dal terribile affronto di J-Ax, durante la finale di The Voice Noemi lancia la sua persona vendetta servendo pan per focaccia al rapper su Twitter, lanciando l’hashtag #signorinAx che è diventato immediatamente un tormentone.

Ma cosa è successo? Andiamo con ordine.

Durante la semifinale di The Voice andata in onda il 28 maggio scorso, J-Ax aveva fatto uno “scherzetto” al vetriolo a Noemi twittando il numero di telefono della cantante, quello vero. Immediatamente Noemi ha cominciato a ricevere messaggi in diretta e J-Ax si è immediatamente giustificato spiegando: “Siamo verso la fine, è tempo di scherzi”.

Insomma, uno scherzetto davvero con i fiocchi per la povera Noemi che, tuttavia, non ci ha messo molto a servire la sua tremenda vendetta aspettando proprio la finale per prendersi la sua rivincita.

Così, durante i primi minuti della finale di The Voice of Italy, Noemi ha spiegato di essere stata costretta a cambiare numero di telefono dopo la trovata di J-A ed ha risposto allo scherzo del collega pubblicando un tweet dal contenuto… bollente.

Grazie all’aiuto della mamma di J-Ax, Noemi ha recuperato una vecchia foto del rapper da ragazzino… vestito da donna: minigonna, calze a rete e make up in perfetto stile anni ’80. La vendetta è servita.

Noemi ha pubblicato la foto lanciando l’hashtag #signorinAx che in breve tempo è diventato un trend su Twitter. Numerose sono state le condivisioni e soprattutto i commenti, sia in merito alle gambe longilinee e scolpite del rapper, sia in merito alla vendetta di Noemi, trovata azzeccata dai più.

Tuttavia J-Ax sembra averla prese bene. Ha infatti risposto con un altro tweet postando una sua foto insieme a Noemi:

“Io e la mia #signorinax stiamo bene insieme” ha commentato parafrasando l’amico Neffa, che è anche autore dell’inedito di suor Cristina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.