Categorie
photogallery

Egitto, Sisa Abu Daooh per 43 anni si è vestita da uomo per poter lavorare FOTO

IL CAIRO – Sisa Abu Daooh ha vissuto vestendosi come un uomo per 43 anni, per permettere alla figlia una vita dignitosa dopo la morte del marito. Per il governo egiziano la donna è una “madre ideale”. Il riconoscimento è arrivato dalla Direzione della solidarietà sociale del governatorato egiziano di Luxor che le ha assegnato il premio di ”donna capofamiglia” per il duro lavoro svolto per anni a favore di sua figlia e dei suoi nipoti.

Oggi Abu Daooh ha 64 anni. La donna ha perso il marito quando era incinta e dopo aver partorito si è trovata senza una fonte di reddito. A complicare la sua situazione è stata una cultura che osteggiava le donne nei luoghi di lavoro e che l’hanno portata alla decisione di travestirsi da uomo per poter sostenere sua figlia Houda. Tunica lunga, scarpe maschili e un turbante in testa, Abu Daooh ha così potuto fare diversi lavori, tra cui costruire mattoni e lucidare le scarpe in strada. La donna ha continuato a lavorare anche dopo il matrimonio della figlia, in quanto il genero si è ammalato non potendo così continuare a lavorare. Sperava di poter andare in pensione, ma così non è stato.

La donna ha raccontato di aver “preferito fare lavori duri, come sollevare mattoni e sacchi di cemento o pulire le scarpe piuttosto che mendicare per le strade per guadagnare da vivere per me, per mia figlia e per i suoi figli”. ”Per proteggermi dagli uomini e dai loro sguardi, e per evitare di finire sotto accusa a causa delle tradizioni, ho deciso di far finta di essere un uomo – ha continuato -.Vestita come loro, ho lavorato al loro fianco in altri villaggi dove nessuno mi conosce” ha spiegato. La donna ha svolto tanti lavori, ”dalla lucidatura delle scarpe alle costruzioni per l’agricoltura”. Attualmente pulisce le scarpe, il che le consente ”entrate decenti” e malgrado il premio ricevuto, difficilmente smetterà di farlo.

La figlia Houda si sente orgogliosa di lei: ‘‘Mia mamma è quella che provvede alla famiglia. Si sveglia tutte le mattine alle 6 e inizia a pulire scarpe alla stazione di Luxor”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.