Gravidanza: il certificato si spedirà online. Le nuove regole

Gravidanza: il certificato si spedirà online. Le nuove regole

ROMA – Il certificato di gravidanza verrà inviato online. Con la conversione in legge del Dl 69/2013, il quadro normativo sui congedi ha acquisito molte novità. In particolare, con una modifica all’articolo 21 del decreto legislativo 151/2001, si va verso la telematizzazione del certificato medico di gravidanza, come avviene già per la documentazione medica di malattia.

Sarà il medico di base ad inviare i certificati all’Inps o al datore di lavoro e non più la futura mamma. Le nuove modalità di trasmissione del certificato sono state approvate nel testo del decreto legge del Fare e per partire dovranno essere stabilite in un decreto attuativo entro il 21 dicembre 2013.

Il Sole 24 Ore spiega:

“Il certificato che attesta lo stato di gravidanza indicante la data presunta del parto e la documentazione relativa alla nascita del figlio, non dovranno più essere trasmessi dalla lavoratrice al proprio datore di lavoro e all’Inps (il certificato di nascita deve arrivare entro 30 giorni), ma saranno inviati esclusivamente in via telematica dal medico del servizio sanitario nazionale, o con esso convenzionato, usando il sistema di trasmissione telematica della certificazione di malattia già adottato dai medici di famiglia”.

La nuova modalità dovrà essere resa operativa da un decreto interministeriale tra ministero del Lavoro, della Salute e dell’Economia e il decreto attuativo dovrà essere emanato entro il 21 dicembre 2013. In attesa del decreto, spiega il Sole 24 Ore, si seguiranno ancora le vecchie regole:

“la lavoratrice trasmette all’Inps, oltre che al datore di lavoro, i certificati di gravidanza, di parto e di interruzione della gravidanza”.

 

Potrebbero interessarti anche...