Usa: la Morgan Library di New York celebra i 200 anni di Charles Dickens

Usa: la Morgan Library di New York celebra i 200 anni di Charles Dickens

New York – Continua fino al 12 febbraio la mostra organizzata per celebrare il bicentenario della nascita di Charles Dickens (1812-1870) al Morgan Library & Museum di Manhattan, a New York: 'Charles Dickens at 200' è una raccolta di manoscritti del celebre scrittore e giornalista britannico, ma anche di novelle, lettere, libri, fotografie, illustrazioni originali, caricature, che cattura l'arte e la vita di un uomo divenuto leggenda nel panorama letterario. La collezione del Morgan è la maggiore degli Stati Uniti e una delle più grandi al mondo, seconda solo a quella del Victoria and Albert museum britannico.

Il curatore della mostra ha deciso di offrire prospettive eccentriche e aspetti non usuali della vita di uno dei più popolari romanzieri di tutti i tempi e dei personaggi dei suoi capolavori, molte volte adattati al grande schermo e al teatro. Più che nei celebri romanzi, è nelle oltre 1500 lettere che si trova la risposta di Dickens alle ingiustizie del suo tempo, cui si ispira l'attività filantropica intrapresa dall'artista insieme a Angela Burdett-Coutts, l'ereditiera più ricca della Gran Bretagna vittoriana, come per esempio la creazione dell'Urania cottage, rifugio per donne in condizioni difficili.

Altre sezioni della mostra sono dedicate al fascino suscitato su Dickens dall'ipnosi e ai suoi racconti di viaggio, ambientati soprattutto in America. Sono presenti anche il lato più nascosto di aspirante attore e commediografo di Dickens, i suoi libri di Natale e le sue note scritte a mano, da cui emerge la personalità energica e contraddittoria che si riflette nei suoi personaggi.

Potrebbero interessarti anche...