Categorie
cronaca

Vanessa Marzullo: “Torno in Siria”. Il giallo dell’intervista

ROMA – Greta Ramelli e Vanessa Marzullo, le due cooperanti liberate due mesi dopo una lunga prigionia in Siria per mano del Fronte al-Nusra, torneranno in Siria. E’ una di loro a parlare, Vanessa Marzullo, in un’intervista a Repubblica: “Nulla di cui vergognarmi, abbiamo cercato di aiutare un popolo vessato da una terribile dittatura”. Le polemiche sulla loro attività in Siria sono state accesissime, soprattutto tra favorevoli e contrari al pagamento del riscatto. Ma anche circa la loro presunta vicinanza a gruppi siriani anti governativi.

“Chi ha lavorato con noi in questi anni sa quello che abbiamo fatto e come lo abbiamo fatto. Quanto ci siamo spese per la Siria. Gli insulti passano. Il fango e le cattiverie me le sono tolte di dosso. Ho ripreso gli studi”. E farà sicuramente discutere il resto della sua dichiarazione: “Io e Greta Ramelli torneremo ad aiutare il popolo siriano”. La 21enne ribadisce che non ha nulla di cui vergognarsi: “Siamo andate in Siria da volontarie con il progetto per il quale abbiamo lavorato per quasi tre anni. E’ dal 2012 che aiutiamo il popolo siriano massacrato da una dittatura tremenda – spiega – di fronte alla quale il mondo ha fatto e fa ancora niente”.

Ma quella dell’intervista a Repubblica è un giallo. Poco dopo infatti arriva la precisazione: “Vanessa non ha fatto nessuna intervista, anzi è stata proprio rifiutata a quel giornalista che poi ha pubblicato l’articolo, quindi ciò che è stato scritto o detto non è affatto vero. Smentiamo tutto”. Sono le parole riportate su Facebook da Mario Marzullo, fratello di Vanessa. Aggiunge il fratello della giovane nel post: “Il giornalista è la categoria dei lavoratori più vile e infame che ci sia”.    Il riferimento è a un’intervista pubblicata oggi su La Repubblica, realizzata da Paolo Berizzi. “Come Vanessa sa bene – replica Berizzi a stretto giro – ho pubblicato quanto lei mi ha detto sabato scorso nel corso dell’intervista avvenuta nella trattoria del padre. Forse per suo padre e suo fratello il problema è l’intervista esclusiva concordata con un’altra testata?”. Anche Salvatore Marzullo, padre della ragazza, contattato al telefono, smentisce che la figlia abbia rilasciato l’intervista, “frutto invece di una ricostruzione degli eventi degli ultimi mesi”, confermando che il giornalista è stato nel suo ristorante “parlando solo con me ma senza intervistare Vanessa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.