cronaca

Russia, Chiesa ortodossa: "Serve legge contro la promozione dell'omosessualità"

Mosca (Russia) – Il Parlamento russo dovrebbe approvare una legge che rende illegale la promozione dell'omosessualità tra i minori. Lo ha detto il padre Dmitry Pershin, a capo del consiglio dei giovani della Chiesa ortodossa in Russia. Una simile legge è stata adottata a fine febbraio a San Pietroburgo e prevede multe fino a 33mila dollari. Pershin ha affermato in un comunicato che la normativa dovrebbe essere introdotta in tutto il Paese "senza indugi". Secondo gli attivisti per i diritti degli omosessuali, la legge potrebbe essere usata per vietare qualsiasi manifestazione pubblica della comunità gay e transgender nel Paese. Dal 1993 l'omosessualità non è più un reato in Russia, ma il sentimento anti-gay rimane forte. Negli ultimi anni la Chiesa ortodossa, repressa nei tempi dell'Unione sovietica, ha conquistato sempre più influenza nella vita politica del Paese.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.