Categorie
cinema

Lilli Carati: “Facevo film porno per pagarmi eroina e cocaina”

ROMA – Girava film porno per pagarsi l’eroina e la cocaina. Una storia andata avanti fin quando, nel 1988, ha tentato il suicidio. La ex pornostar Lilli Carati sceglie il settimanale Vanity Fair per raccontare la sua storia. E lo fa con un messaggio che vuole in qualche modo essere di speranza. Perché ora, dopo aver tentato due volte di uccidersi ed essersi alla fine disintossicata, Lilli Carati è sul punto di girare un nuovo film. Ovviamente non hard.

Giravo i porno per avere i soldi e comprarmi la droga – racconta a Vanity Fair – Mi facevo di eroina, cocaina, tutto. Entravo e uscivo dalla clinica, finchè i miei non mi riportarono a casa” .

“Sono tornata a casa dei miei genitori quando mi drogavo e non riuscivo ad uscirne – ricorda la Carati – Ad un certo momento ho capito che non potevo più andare avanti e mi sono buttata”. Là la svolta: “E’ stata la mia salvezza. Immobilizzata a letto ho iniziato ad uscire dalla dipendenza e dopo sono entrata in comunità”.

Adesso, a 56 anni, Lilli Carati torna sul set con il thriller “La fiaba di Dorian” di Luigi Pastore. E lo fa invitando chi è in difficoltà a “non mollare mai”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.