La cognata di Whitney Houston: “Cercava l’amore nei posti sbagliati”

LOS ANGELES – La cognata, nonché manager di Whitney Houston, Patricia Houston, durante un’intervista con Oprah Winfrey sul canale Own, ha confessato che temeva che la vita della star sarebbe terminata a causa dell’abuso di farmaci. Patricia ha spiegato che negli ultimi tempi la vita condotta da Whitney era cambiata, perché la cantante “stava cercando l’amore nei posti sbagliati. Il problema vero non era l’abuso di farmaci ma uno stile di vita errato nelle basi”. Whitney è stata trovata morta in una vasca da bagno del Beverly Hilton Hotel di Beverly Hills, l’11 febbraio. L’esatta causa di morte deve ancora essere determinata. Nella prossima puntata dello show di Oprah sarà mostrata un’intervista anche con la figlia della Houston, Bobbi Kristina, di 19 anni. (Foto Lapresse).

Potrebbero interessarti anche...