Robin Williams, i diritti d’immagine in beneficenza: eredi a bocca asciutta

Robin Williams è morto, trovato senza vita in casa. Si sospetta suicidio

NEW YORK – I diritti d’immagine di Robin Williams saranno gestiti per i prossimi 25 anni da una fondazione solidale, che distribuirà i ricavi ad enti benefici. Un testamento a sorpresa quello lasciato dall’attore Robin Williams che lascia a bocca asciutta moglie e figli.

Secondo quanto Scrive Hollywood Reporter, l’attore morto suicida lo scorso agosto ha infatti disposto un lascito solidale ad una fondazione creata dai suoi stessi legali, la Windfall Foundation, che gestirà l’uso dei diritti d’immagine fino all’11 agosto del 2039.

E’ un caso senza precedenti e che in un certo senso affronta anche il problema l’Irs (Internal Revenue Service, equivalente Agenzia delle Entrate) pronta a reclamare eventuali pagamenti milionari in tassazione. Ancora secondo Hollywood reporter, se infatti la Windfall Foundation non può essere soggetta e detrazioni fiscali, i proventi per i diritti d’immagine saranno distribuiti ad organizzazioni di beneficenza, tra cui Medici senza frontiere.

Proprio in questi giorni, inoltre, è in corso una battaglia tra l’ultima moglie dell’attore Susan Schneider e i figli nati dal precedente matrimonio. Secondo il testamento di Williams, i suoi abiti, premi e altri oggetti personali devono andare ai figli, mentre la vedova sostiene che gli oggetti conservati nella sua abitazione le spettano di diritto.

Potrebbero interessarti anche...