Rihanna: “Le botte del mio ex mi hanno liberata”

LOS ANGELES – Rihanna ritiene che l’aggressione del suo ex fidanzato Chris Brown l’abbia resa libera. Infatti quell’episodio le ha permesso di rendersi conto che non deve vergognarsi di nulla. “Tutti sanno di me molto più di quanto io vorrei – ha detto – è imbarazzante. Ma questa è stata la mia apertura, la mia liberazione, il mio momento. Volevo che la gente sapesse chi sono. Qualunque cosa, buona o cattiva, voglio che si sappia la verità”. Lo ha detto in un’intervista alla rivista Elle America, che le dedica la copertina di maggio. “Più cose la gente sa di me più io sono libera. Uno scheletro nell’armadio in meno, una zavorra in meno, un segreto in meno. Ora che lo sapete, e potete dire quello che volete. Non ho niente da nascondere”.  Detto questo, a Rihanna non interessa se tutti ritengano che lei non debba più avere a che fare con Brown. “Io rispetto quello che gli altri hanno da dire. La linea di fondo è che ognuno la pensa diversamente. E’ molto difficile per me da accettare, ma lo capisco”. La cantante ha attirato molte critiche da quando ha ricominciato a frequentare l’ex fidanzato che nel febbraio del 2009 è stato condannato per l’aggressione di Rihanna. “La gente finisce per perdere il proprio tempo dietro ai blog. Io non li odio per questo. Perché domani ho ancora intenzione di essere la stessa persona e di fare quello che voglio”. (Foto Lapresse).

 

Potrebbero interessarti anche...