La “casalinga disperata” Nicolette Sheridan contro Abc: processo annullato

LOS ANGELES – E’ stato annullato il processo avviato dall’attrice Nicolette Sheridan, ex star di ‘Desperate Housewives’, contro la rete Abc. Il giudice Elizabeth Allen White ha preso la decisione perché dopo due giorni di deliberazioni i membri della giuria non hanno raggiunto un accordo. Il processo è stato così dichiarato nullo per vizi procedurali. L’ex casalinga disperata aveva inizialmente denunciato il produttore e creatore della serie, Marc Cherry, per averla licenziata ingiustamente e per averla colpita alla testa durante una discussione fuori dal set nel 2008.

In seguito, l’attrice ha accusato l’Abc di aver eliminato dalla serie Edie Britt, il personaggio interpretato dalla Sheridan, per vendicarsi della sua denuncia nei confronti di Cherry. Cherry e Abc hanno respinto tutte le accuse. Il produttore ha testimoniato di aver ricevuto dalla rete l’ok per eliminare il personaggio interpretato dalla Sheridan quattro mesi prima della loro lite. L’attrice britannica aveva chiesto circa 6 milioni di dollari in danni. Il suo avvocato ha chiesto che chiederà l’avvio di un nuovo processo. (Foto Lapresse).

Potrebbero interessarti anche...