Monica Bellucci, abito attillato con gonna semitrasparente: curve al top VIDEO

Monica Bellucci, abito attillato con gonna semitrasparente: curve al top

MADRID – In questi giorni Monica Bellucci è a Madrid per presentare “Sulla via lattea”, il film a cui ha partecipato che vede alla regia Emir Kusturica, presentato all’ultima edizione del Festival del cinema di Venezia.

Monica Bellucci, 52 anni, dopo la presentazione è andata a parlare del film nella trasmissione televisiva “El Hormiguero” ed ha attirato tutte le attenzioni su di sé per via del suo abito nero attillato. Si tratta di un abito scollato a taglio basso, abbinato ad una gonna lunga a pieghe e semitrasparente.

Monica è apparsa senza collane ma solo con due anelli, come a voler attirare le attenzioni solo sull’abito scelto per l’occasione che risalta le sue curve al top. Oltre ad aver attirato le attenzioni sul pubblico spagnolo, della Bellucci e della sua enorme bellezza ha parlato anche il britannico Daily Mail che ha pubblicato delle foto.

Il film è basato sul cortometraggio Our Life, scritto a quattro mani dal regista e da sua figlia Dunja. Kusturica nel film è un coraggioso portatore di latte da una parte all’altra del fronte balcanico in fiamme, in sella al suo asino e con un falco pellegrino sulla spalla. Quando arriva l’italiana Monica Bellucci tutta la sua vita cambia anche se e’ felicemente amato da una ragazza del posto (Sloboda Michalovic). La Bellucci in realtà è promessa a un altro,  ma l’amore difficile tra i due trionfa nonostante le mille difficoltà. Che nel caso di Kusturica sono davvero mille: inseguimenti, fughe nel pozzo, campi di mine, nascondigli in un gregge di pecore. Una storia di passione, di amore proibito, che farà precipitare i due protagonisti in una serie di fantastiche e pericolose avventure. Si sono uniti per caso e niente e nessuno sembra in grado di fermarli.

Monica Bellucci, per Emir Kusturica ha avuto una grande pazienza, su un set discontinuo tra le montagne serbe per tre anni, buttandosi nell’acqua gelata, affrontando scene da ‘stunt’ come le ha riconosciuto il regista, ma in cambii ha avuto un grande regalo. “Per la prima volta un ruolo importante di donna che è sexy, si innamora, ma è adulta e ha le rughe. E’ un concetto nuovo per il cinema e sono felice: raccontare che l’amore e la sessualità vanno al di là del tempo e dell’età, che non coincide con la bellezza o la giovinezza, ma con l’energia e la magia dell’innamoramento, mi sembra un bel cambiamento culturale e fa bene come messaggio cinematografico, induce al rispetto delle donne”.

Di lei, promessa ad un signore della guerra e inseguita da un losco generale delle forze Nato, durante gli anni del conflitto serbo, si innamora un silenzioso lattaio (lo stesso regista) che ha visto la famiglia sterminata. Un amore contro tutto e tutti al (solito) ritmo indiavolato del cinema balcanico di Kusturica. “Sono due persone non più giovani che hanno vissuto tutto nella vita, soprattutto il dolore, e non si aspettano più niente, ma come per magia l’amore torna ad illuminare le loro vite e a dare gioia e speranza. Credere all’amore in questo periodo storico mi sembra un grande messaggio”.

Potrebbero interessarti anche...