Milly Carlucci e il caso Anna Oxa: “Ecco perché non ho mandato la pubblicità”

ROMA – Milly Carlucci torna a parlare dell’incidente in diretta, a Ballando con le Stelle, della concorrente Anna Oxa. La conduttrice spiega che la trasmissione non si è fermata, con la pubblicità, per rispettare le regole sugli spot in tv. D’altra parte, chiede la Carlucci, nessuno pretende che venga mandata la pubblicità durante gli infortuni dei calciatori.

“Al fatto di mandare la pubblicità dopo l’infortunio – ha dichiarato, come riporta “Davidemaggio” – devo precisare che la pubblicità stessa va mandata ad orari più o meno definiti, stabiliti dalla Rai e dalla Sipra e in effetti era appena passato un blocco pubblicitario, in ogni caso non ho l’autorità di infrangere i regolamenti vigenti sugli affollamenti pubblicitari, che oggi sono molto precisi, oggetto di grande controllo e attenzione e possono far scattare pesantissime sanzioni per l’Azienda Rai”.

“In una competizione sportiva l’infortunio è sempre possibile, ma nessuno reclama il nero pubblicitario se s’infortuna un calciatore, uno sciatore o un ciclista o un motociclista e sicuramente il genere d’incidente che si è visto da noi non aveva per fortuna la tragicità di altri avvenimenti che abbiamo visto nostro malgrado in televisione”.

(Foto Lapresse).

Potrebbero interessarti anche...