Categorie
celebrity

Melissa Satta: “Boateng non ha lasciato l’Italia perché vittima di razzismo”

MILANO – Melissa Satta smentisce che il compagno calciatore Kevin Prince Boateng abbia lasciato il Milan e l’Italia per questioni legate al razzismo, come invece fatto intendere da un dirigente dello Schalke 04, nuova squadra del ghanese. “Le parole che escono dalla bocca degli altri non sono mai vere. Kevin ama l’Italia ed adora Milano, io sono italiana e non potrebbe mai dire una cosa del genere. – dice intervenendo questa mattina alla seconda puntata della nuova stagione dell’Alfonso Signorini Show, su Radio Monte Carlo – è uno che se una cosa la deve dire la dice lui in persona non la fa dire agli altri”.

Si tratta quindi, per la showgirl, di semplici questioni lavorative: “Il calcio è fatto così, è un lavoro – prosegue la Satta – Milano e il Milan gli rimarranno sempre nel cuore e forse in futuro potrebbe anche tornare. Nel calcio non si sa mai”. Il futuro di Melissa quindi sarà sulla tratta Gelsenkirchen-Milano: “Sì, farò la pendolare – spiega – Ho già l’abbonamento dell’autobus che mi porta su e giù ogni settimana. La base della famiglia rimarrà in Germania, infatti appena trovata una casa, porterò su anche il nostro cagnolino”. (Foto Lapresse).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.