Categorie
celebrity

Michael Jackson, la mamma non era stata rapita: era dalla figlia

LOS ANGELES – Il mistero si è chiarito, Katherine Jackson non è scomparsa né è stata rapita: la madre di Michael Jackson, nonché custode dei tre figli della popstar, è al sicuro, insieme alla figlia maggiore Rebbie in Arizona. La matriarca doveva raggiungere i suoi figli per vederli esibirsi in concerto, divenendo irrintracciabile dopo la partenza. I nipoti avevano cercato inutilmente di contattarla per giorni, finché sabato un altro membro del clan Jackson sabato ne ha denunciato la scomparsa. Gli investigatori erano ragionevolmente sicuri che la donna stesse bene, ma aspettavano di parlarle, e ieri sono finalmente riusciti a mettersi in contatto con lei.

L’82enne matriarca (ha avuto dieci figli dal marito Joe Jackson, di cui otto ancora in vita), sta seguendo gli ordini del medico di “de-stressarsi” e stare lontano dal telefono e dai computer, come ha dichiarato un altro dei figli, Jermaine, in una nota di ieri sera, in cui specifica che non stanno venendo in alcun modo impediti i contatti con la madre. La denuncia di scomparsa ha aggravato la preoccupazione dei giovani nipoti, come ha dimotrato l’ansia espressa su Twitter dalla 14enne figlia di Michael, Paris. “Non parlo con mia nonna da una settimana, la voglio a casa ora” ha scritto, fornendo un numero di telefono da contattare in caso di avvistamenti. Katherine si prende cura di Paris e dei suoi due fratelli, Prince Michael e Blanket, dalla morte di loro padre nel giugno 2009. Non è chiaro ci si stia occupando dei ragazzi in assenza della nonna. “Mi sgomenta una reazione così allarmista, la denuncia di scomparsa di persona ha creato ansia non necessaria nei figli di Michael, che comprensibilmente reagiscono a ciò che fraintendono, sentono o gli viene detto” ha scritto Jermaine. (Foto Lapresse).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.