Categorie
celebrity

Julie Gayet fotografata in auto, multa a Closer: “E’ un luogo di privacy”

PARIGI – Julie Gayet ritratta al volante della sua Citroen bianca e un articolo che riferiva l’abitudine dell’attrice di usare quell’auto per recarsi agli appuntamenti segreti con il presidente francese Francois Hollande. Il settimanale francese Closer, del gruppo Mondadori, è stato multato da un giudice francese che ha riconosciuto l’automobile come un luogo di privacy: quelle foto, quindi, non dovevano essere pubblicate.

Una vittoria per l’attrice francese, 42 anni, che a gennaio è balzata agli onori del gossip mondiale per una presunta relazione con Hollande, all’epoca ufficialmente insieme alla giornalista Valerie Treirweiler. Scrive l’Ansa:

Sono comparsi davanti ai giudici di Nanterre, alle porte di Parigi, per il processo penale, Carmine Perna, direttore generale di Mondadori Magazines France, editore di Closer, e Laurence Pieau, direttrice della redazione, nonché il paparazzo Laurent Viers, che i giudici hanno riconosciuto come l’autore degli scatti incriminati. I due responsabili della pubblicazione sono stati condannati ad una multa di 3.000 euro ciascuno, il cui pagamento è al momento sospeso. Lo stesso tipo di condanna, ma di 1.000 euro, è stata inflitta a Viers, che ha ammesso di aver pedinato l’attrice, ma sostiene di non essere l’autore degli scatti in questione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.