Julie Gayet fotografata in auto, multa a Closer: “E’ un luogo di privacy”

Festival di Venezia 2014: tutti i look delle star (foto)

PARIGI – Julie Gayet ritratta al volante della sua Citroen bianca e un articolo che riferiva l’abitudine dell’attrice di usare quell’auto per recarsi agli appuntamenti segreti con il presidente francese Francois Hollande. Il settimanale francese Closer, del gruppo Mondadori, è stato multato da un giudice francese che ha riconosciuto l’automobile come un luogo di privacy: quelle foto, quindi, non dovevano essere pubblicate.

Una vittoria per l’attrice francese, 42 anni, che a gennaio è balzata agli onori del gossip mondiale per una presunta relazione con Hollande, all’epoca ufficialmente insieme alla giornalista Valerie Treirweiler. Scrive l’Ansa:

Sono comparsi davanti ai giudici di Nanterre, alle porte di Parigi, per il processo penale, Carmine Perna, direttore generale di Mondadori Magazines France, editore di Closer, e Laurence Pieau, direttrice della redazione, nonché il paparazzo Laurent Viers, che i giudici hanno riconosciuto come l’autore degli scatti incriminati. I due responsabili della pubblicazione sono stati condannati ad una multa di 3.000 euro ciascuno, il cui pagamento è al momento sospeso. Lo stesso tipo di condanna, ma di 1.000 euro, è stata inflitta a Viers, che ha ammesso di aver pedinato l’attrice, ma sostiene di non essere l’autore degli scatti in questione.

Potrebbero interessarti anche...