celebrity

“Alberto costrinse Charlene a sposarlo”: Sunday Times nei guai

LONDRA – Il principe Alberto di Monaco ha accettato le scuse e il risarcimento danni dal giornale britannico Sunday Times per un articolo che lasciava intendere che sua moglie, la principessa Charlene, non volesse sposarlo. Più precisamente, il principe aveva querelato il giornale per una pubblicazione del luglio 2011, in cui era stato scritto che Charlene accettava un finto matrimonio in cambio di una somma di denaro. Inoltre, era stato scritto che il principe le avesse confiscato il passaporto per impedirle di fuggire dal Principato, costringendola in questo modo a convolare all’altare per salvare le apparenze.

L’avvocato del principe, Mark Thomson, ha sostenuto nella causa contro il giornale che quell’articol0 pubblicato due giorni dopo le nozze, aveva sconvolto e imbarazzato molto la coppia. Thomson ha detto che il giornale pagherà i danni e le spese legali della coppia. Oggi in tribunale, il legale del Sunday Times, Rupert Earle, si è scusato per conto dei suoi assistiti del danno e del disagio arrecato. “Abbiamo accertato che quelle accuse erano false e gravemente diffamatorie”, si è letto in una nota stampa diffusa dalla casa editrice del giornale News International. (Foto Lapresse).

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.