Categorie
benessere

Menopausa, esistono tisane che ti aiutano ad affrontare meglio sintomi ed effetti collaterali?

Senza dubbio, la menopausa è un momento complesso nella vita di molte donne. Durante questa fase, sia prima che durante, potresti sperimentare una serie di sintomi di natura ormonale come insonnia, vampate di calore, sudorazioni notturne, ritenzione di liquidi e aumento di peso.

Come spiega la farmacista Mar Sieira a Hola, per aiutarti a far fronte in modo naturale ai diversi sintomi ed effetti collaterali della menopausa, puoi provare una serie di infusi.

Leggi anche:  Dimagrire in menopausa, come tenere il peso sotto controllo.

Menopausa e insonnia: melissa

Grazie ai composti di cui è ricca come flavonoidi, polifenoli e triterpeni, la melissa possiede capacità sedative, antispasmodiche e rilassanti. Tali proprietà calmanti fanno della melissa un valido rimedio naturale per trattare i disturbi del sonno causati da forte eccitazione. Inoltre, ha un buon sapore. Un trucco: di solito viene associata alla camomilla per potenziarne l’effetto.

Insonnia: passiflora

Viene utilizzata come infuso sia per trattare l’ansia che l’insonnia in generale. Se soffri di insonnia in menopausa, puoi combinare la passifora con la valeriana, un’altra pianta che aiuta a rilassare. Ma se stai già usando le benzodiazepine, è meglio astenersi dall’usare queste due piante. Per questo motivo, è sempre bene chiedere prima al proprio medico.

Leggi anche:  Menopausa, la terapia laser per combattere i disturbi in modo indolore e sicur

Vampate di calore e sudorazioni notturne in menopausa: salvia

È una pianta medicinale che contiene proprietà termoregolatrici. Ci aiuta a prevenire la sudorazione in eccesso agendo come un anti-traspirante naturale. Per questo motivo l’infuso delle foglie di questa pianta viene utilizzato per combattere la sudorazione notturna, uno dei problemi che può colpire molte donne in fase di menopausa.

Vampate di calore e sudorazioni notturne: infuso di fiori di tiglio

Siamo di fronte ad un’altra pianta molto indicata per curare vampate di calore e sudorazioni notturne durante la menopausa. Come consigliato dalla farmacista Mar Sieira, puoi assumere l’infuso un’ora prima di andare a letto. Inoltre, questa pianta si comporta come diuretico, favorendo l’eliminazione dei liquidi dall’organismo.

Leggi anche:  Menopausa, 4 rimedi naturali contro le vampate di calore

Ritenzione di liquidi (e / o aumento di peso): equiseto

Aiuta a combattere la ritenzione di liquidi in quanto svolge un’azione diuretica ma anche rimineralizzante. Infatti, da un lato i flavonoidi e i sali minerali in esso contenuti aumentano il flusso delle vie urinarie, metre dall’altro, il suo contenuto di potassio, magnesio e silicio, rimineralizza il corpo e previene la perdita di densità ossea, problema a cui la donna può andare incontro durante la menopausa.

Menopausa e ritenzione di liquidi: zenzero

Lo zenzero si è meritato un posto d’onore nella nostre cucine per i suoi numerosi meriti. Sono tante le persone che ne sfruttano i benefici, anche sotto forma di infuso. Il tè allo zenzero ti aiuterà a dormire meglio, ad alleviare la sudorazione notturna e le vampate di calore.