L’estate fa ingrassare. Almeno i bambini: colpa di noia e snack

L'estate fa ingrassare. Almeno i bambini: colpa di noia e snack

BOSTON – L‘estate fa ingrassare. Almeno i bambini. Lo rivela uno studio della Harvard School of Public Health di Boston. Chiude la scuola, non si fa più sport, si mangiano gelati e ci si annoia davanti alla televisione o al computer: in questo modo il rischio di ingrassare è dietro l’angolo.

I ricercatori americani hanno osservato che durante l’estate il peso di bambini e ragazzi aumenta molto più rapidamente che durante l’anno scolastico, specie per quei bambini che sono già sovrappeso.

La ricerca si è basata sulla revisione di dati relativi a sette precedenti ricerche sull’argomento, che nel loro insieme hanno visto coinvolti oltre 10.000 bambini dai 5 ai 12 anni.

Una di queste ricerche, ad esempio, dimostrava che la crescita dell’indice di massa corporea dei bambini (5.300 bimbi di asilo ed elementari) raddoppia in estate rispetto all’andamento durante l’anno scolastico.

Secondo gli studiosi americani l’effetto dell’estate sul peso corporeo dei bambini è legato alla mancanza di attività sportive continue, al consumo di troppi snack e fuoripasto grassi e calorici, alla noia e all’aumento del tempo trascorso in attività sedentarie come i videogame.

 

Potrebbero interessarti anche...