Intossicazioni da medicinali e non solo: i bimbi di 2 e 3 anni sono più esposti

Cassazione: "Bimbi a scuola, niente giochi in giardino se disturbano il vicino"

LONDAR – Se avete dei figli tra i 2 e i 3 anni state ancora più attenti alle medicine che avete in casa. I piccoli di quell’età hanno dieci volte più probabilità dei bambini anche più piccoli di intossicarsi per dei medicinali da adulti.

Uno studio dell’Università di Nottingham ha evidenziato come proprio l‘età prescolare sia quella in cui i bambini sono più esposti ad eventuali intossicazioni o avvelenamenti. I rischi aumentano soprattutto per i piccoli che vivono in ambienti poveri, hanno fratelli o sorelle maggiori, madri giovani o un solo genitore.

In ogni caso, per i bambini tra i 2 e i 3 anni aumenta anche il rischio di ingerire sostanze pericolose, anche se non farmaci veri e propri: il pericolo per loro è cinque volte maggiore. Tutto questo perché proprio a quell’età i bimbi iniziano a sviluppare un comportamento esplorativo, che li porta a sperimentare quello che trovano attorno a loro. Per questo è importante che proprio in quegli anni i genitori siano particolarmente attenti.

 

Potrebbero interessarti anche...