Gravidanza, attenzione a spray per ambiente: bimbo a rischio

Gravidanza, attenzione a spray per ambiente: bimbo a rischio

ROMA – In gravidanza meglio mangiare sano, magari biologico, ed evitare gli spray che deodorano l’ambiente. Il pericolo, per il nascituro, è negli ftalati, prodotti chimici che vengono aggiunti alle materie plastiche per migliorarne la flessibilità e la modellabilità e che si ritrovano in molti prodotti di uso comune, come profumi sintetici, contenitori di plastica (anche alimentari), pavimenti in vinile e repellenti per insetti, ma anche nei volanti e nei cruscotti delle auto.

In particolare, secondo una nuova ricerca americana, della Mailman School of Public Health l’esposizione nell’utero materno a due ftalati utilizzati per oggetti di uso comune in casa ( butilbenzilftalato e n-butil ftalato) è significativamente correlata a un maggiore rischio che i piccoli sviluppino asma tra i 5 e gli 11 anni. Per questo il consiglio degli esperti è scegliere durante la gravidanza uno stile di vita il meno possibile esposto agli inquinanti.

Basta seguire alcuni piccoli stratagemmi, come ad esempio quello di evitare gli spray deodoranti per profumare la casa, e seguire un regime alimentare naturale e sano e non esporsi al fumo, neppure quello passivo, e cercare di cambiare l’aria in casa, soprattutto se si abita su strade molto frequentate, aprendo le finestre nei momenti in cui il traffico è minore, evitando le ore di punta. 

 

Potrebbero interessarti anche...