Fumo passivo triplica il rischio di disturbi cognitivi nei bambini

Fumo passivo triplica il rischio di disturbi cognitivi nei bambini

MIAMI – Il fumo passivo espone i bambini al rischio di soffrire di Disturbo da deficit di attenzione e iperattività (Adhd). Lo rivela uno studio dell’Università di Miami, negli Stati Uniti, pubblicato dalla rivista Tobacco Control.

I ricercatori hanno passato in rassegna i risultati di una precedente indagine condotto in Spagna nel 2011 e nel 2012 su 2.357 bambini, ai cui genitori veniva chiesto di dare una stima dell’esposizione al fumo passivo e di riportare eventuali problemi mentali.

Dai dati raccolti è emerso che nei bimbi esposti anche solo per meno di un’ora al fumo passivo il rischio di Adhd o di altri problemi psicologici aumenta del 50%, mentre al di sopra di questa soglia diventa quasi triplo.

L’analisi, precisano gli autori, non è sufficiente a stabilire un meccanismo di causa-effetto, per cui servirebbe uno studio nel tempo. Ma l’associazione trovata ha mostrato una forte dipendenza tra il rischio e la dose.

Potrebbero interessarti anche...