Orrore sul Web: tartarughe vive spedite in plastica

1 Giugno 2012 - di luiss_vcontursi

ROMA – C’è gente che compra degli esemplari esotici di tartarughe on line e se li fa spedire a casa in “comode” bustine di plastica e in pacchi di cartone. E’ allarme oltre che un commercio orrido. Queste piccole tartarughe vengono vendute attraverso internet senza alcuna certificazione. Le inserzioni, riporta Repubblica, sono pubblicate su siti noti di e-commerce come eBay, Italpet o Subyto.



La maggior parte delle tartarughe messe in vendita viene dalla Sardegna o dalla Sicilia. Gli animali vengono catturati in natura, vengono fatti accoppiare in allevamenti clandestini in cantine o garage e poi venduti a prezzi che si aggirano intorno ai 200 euro. Nel 2011 il Corpo forestale dello Stato ha sequestrato 226 tartarughe spedite in piccoli pacchi.

Ma non sono solo le tartarughe al centro di questo commercio illegale. Ci sono anche aquile e falchi Lanari, uccelli rarissimi che possono costare anche 4mila euro l’uno. E poi avorio, che vuol dire elefanti uccisi per ottenerlo, e corni di rinoceronte, in cui il discorso è lo stesso, cambia solo l’animale ammazzato.