Mandorle alleate delle donne, 9 benefici

Mandorle alleate delle donne, 9 benefici

Le mandorle sono un alimento alleato della salute e ci sono vari motivi per cui vale la pena includerli nella dieta.

Potete mangiarle come spuntino seguendo le orme di Jennifer Lopez, oppure aggiungerle allo yogurt insieme a dei pezzi di frutta per una colazione sostanziosa.

La dose giornaliera ideale è di una manciata di mandorle di circa 28g o 23 mandorle.

Questo frutto secco ha un’alta densità nutrizionale ma è a basso contenuto di zuccheri, privo di colesterolo e ricco di vitamine E, calcio, potassio.

Le mandorle sono una fonte vitale di antiossidanti, molte delle quali sono concentrate nel loro strato marrone esterno.

Sia le mandorle crude che quelle tostate fungono da prebiotici, che fungono da cibo per i batteri benefici nell’intestino legati all’immunità, all’infiammazione e alla salute mentale.

Altri benefici delle mandorle.

Mantengono o aumentano il colesterolo HDL “buono” per la protezione del cuore, riducendo al contempo i livelli “cattivi” di LDL.

Il loro consumo può aiutare anche a ridurre la pressione sanguigna e migliorare la funzione vascolare, il che significa che aiutano i vasi sanguigni a rilassarsi e ridurre la rigidità delle arterie.

Ci sono poi i benefici per la pelle per via dell’alto contenuto di zinco, niacina e riboflavina, che contribuiscono al mantenimento della cute, mentre il rame aiuta al mantenimento dei capelli.

Da non trascurare inoltre il loro contributo nella lotta ai chili di troppo. Oltre ad essere sazianti, la loro combinazione di grassi sani, proteine ​​vegetali e fibre aumenta il senso di pienezza e ritarda il ritorno della fame.

Gli studi mirati su questa frutta condotti negli ultimi 30 anni hanno dimostrato che hanno un ruolo importante nella prevenzione di rischi cardiovascolari, del diabete di tipo 2.

Possono anche migliorare le funzioni cognitive sia negli anziani, che nei giovani in caso di calo di attenzione o sensazione di stanchezza.

Potrebbero interessarti anche...