Venezia71, Al Pacino: “Felice di essere qui, questa è la mia patria” (foto)

Venezia71, Al Pacino: "Felice di essere qui, questa è la mia patria" (foto)

VENEZIA – “Felice di essere qui, questa è la mia patria”: a dirlo è Al Pacino, che venerdì 29 agosto,  in occasione della 71esima Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, ha presentato il suo nuovo film fuori concorso “The Humbling“, diretto da Berry Levinson. L’attore italoamericano ha ricevuto inoltre il premio della fondazione Mimmo Rotella. Al Pacino è protagonista anche di un’altra pellicola in concorso, “Manglehorn“, di David Gordon Green, che però non sembra aver riscosso un grande successo. Si è parlato di “tiepidi applausi”.

Sebbene in Laguna non abbia trionfato al massimo nella sua veste di attore, dal vivo Al Pacino stupisce ancora: sul Red Carpet veneziano ha sfoggiato un look che non è passato inosservato: capelli a spazzola sparati, occhiali a specchio, un grosso anello con pietra nera al dito, t-shirt e gilet. Al suo fianco, un’avvenente fidanzata 35enne, che a sua volta non è passata inosservata.

L’attore (premio Oscar per “Profumo di donna” di Martin Brest, remake dell’originale di Dino Risi, e un Leone alla carriera del 1994) ha scherzato con i fotografi (“vi piace il mio nuovo taglio di capelli?”), concedendo scatti e autografi. Ci ha tenuto a ribadire il suo amore spassionato per il nostro Paese, scusandosi di saper dire nella nostra lingua soltanto buonasera e arrivederci.

Ricordiamo che il padre di Al Pacino era un agente assicurativo e ristoratore statunitense, figlio di immigrati italiani originari di San Fratello (in provincia di Messina). La madre una casalinga statunitense, sempre figlia di immigrati italiani, originari di Corleone (in provincia di Palermo).

Foto: La Presse

Potrebbero interessarti anche...