photogallery

Ron Akana ha 83 anni: è lo steward più vecchio del mondo

Ron Akana 01

NEW YORK – Il new York Times, in un articolo apparso nei giorni scorsi, racconta la storia di Ron Akana, un uomo che lavora come assistente di volo da 63 anni e vanta quasi 20 milioni di miglia in volo, l’equivalente di 800 volte la circonferenza della Terra o di 40 viaggi Terra-Luna e ritorno. Anna Bissanti di Repubblica ha tradotto l’articolo del quotidiano americano che racconta la sua storia e scritto, in origine, da Michelle Higgins. Riportiamo ampie parti dell’articolo qui di seguito:

“Akana è probabilmente l’assistente di volo in attività da più tempo negli Stati Uniti. ‘La gente continua a dirmi di presentare richiesta al libro Guinness dei record, ma lascio che sia qualcun altro a farlo” racconta. Lui oggi ha 83 anni e si può dire che ne abbia viste di tutti i colori”.

“Appena compiuti i settant’ anni, Ron Akana è stato tra gli attendenti di volo meglio pagati dalla compagnia aerea: sommando stipendio, pensione e Social Security arrivava a guadagnare 106mila dollari l’ anno, situazione che gli è valsa il soprannome di “triplo mestolo” dai colleghi più giovani e dai contabili della compagnia aerea. “Ho sempre ritenuto che questo lavoro fosse più che altro una parte importantissima della mia vita” commenta. Alcune decine di anni fa le politiche di assunzione del personale delle compagnie aeree garantivano che le fila degli attendenti di volo restassero giovani: le hostess dovevano accettare il pensionamento a 32 anni e se si sposavano o restavano incinte erano licenziate”.

“Essendo il numero uno sull’ elenco della compagnia aerea di recente fusione United-Continental, Ron Akana ha sempre i turni e le rotte che preferisce e negli ultimi tempi ciò significa tre trasferte di tre giorni al mese da Denver a Kauai o Maui, nelle Hawaii. Lì, prima di far rientro a casa sua a Boulder in Colorado, trascorre una serata sull’ isola, riesce a pranzare con qualche vecchio amico e in qualche caso anche a farsi una partita di golf. Ron Akana è libero tutto il resto del mese: trascorre il suo tempo sul campo da golf, o sale a bordo del suo camper per visitare un parco nazionale insieme alla moglie e quando può sfrutta i suoi benefit di volo e se ci sono posti liberi prende il primo aereo diretto verso una nuova destinazione”.

“Nel 1949, quando insieme ad altri 400 giovani uomini presentò domanda per ottenere uno degli otto posti di assistenti di volo messi a disposizione dall’ United per rappresentare ciascuna delle otto isole hawaiane più importanti, aveva appena ventuno anni. ‘Ero un ragazzo hawaianoe mi parve elettrizzante potermi recare sul continente’ racconta Akana, nato e cresciuto a Honolulu. Oggi racconta che il suo mestiere è radicalmente cambiato e il servizio a bordo non è più importante come era agli inizi della sua carriera, 63 anni fa. ‘Oggi ci si concentra molto di più sulle questioni della sicurezza di cui i passeggeri devono essere informati, e riteniamo che questa sia la cosa più importante’ ha detto.

Per tutti questi anni Ron Akana è rimasto un fedele dipendente della compagnia aerea, ma adesso sta iniziando a pensare seriamente alla pensione: dopo così tanti anni trascorsi in volo, vorrebbe girare gli Stati Uniti con il camper insieme a sua moglie e magari fare anche una crociera. In ogni caso è consapevole che la vecchiaia avanza: ‘In genere a ogni trasferta abbiamo dai quattro ai cinque passeggeri in sedia a rotelle’ ha spiegato Akana, che l’ anno scorso si è sottoposto a impianto del ginocchio. ‘Sento che le mie ossa sono sempre più deboli. Me ne accorgo io stesso che nella maggior parte dei casi aiuto passeggeri più giovani di me'”. 

Ron Akana 02

Ron Akana

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.