Categorie
photogallery

La rivolta araba vince il World Press Photo

AMSTERDAM – – Lo spagnolo Samuel Aranda ha vinto il premio World Press Photo 2011 con una fotografia diventata il simbolo delle rivolte in Yemen e della primavera araba. L’immagine mostra una donna completamente coperta dal velo mentre tiene tra le braccia un parente ferito. Secondo i giudici, lo scatto coglie le diverse facce delle proteste che l’anno scorso hanno cambiato i regimi in Medioriente e Nordafrica. La fotografia è stata scattata il 15 ottobre 2011 nell’ospedale da campo allestito in una moschea di Sanaa, capitale yemenita. Aranda riceverà un premio in denaro di 10mila euro durante la cerimonia di premiazione.

“Rappresenta Yemen, Egitto, Tunisia, Libia, Siria, per tutto quello che è accaduto nella Primavera araba”, ha dichiarato il membro della giuria Koyo Kouoh a proposito dell’immagine vincitrice. “Ma mostra anche – ha aggiunto – un lato privato e intimo di quello che è accaduto. Ed evidenzia il ruolo avuto dalle donne, non solo come persone che hanno offerto cure, ma anche come individui attivi nel movimento”. Il presidente della giuria, Aidan Sullivan, ha aggiunto: “Potremmo non sapere mai chi sia la donna che tiene delicatamente tra le braccia un parente ferito, ma insieme rappresentano l’immagine vivente del coraggio delle persone comuni che hanno contribuito a creare un importante capitolo della storia del Medioriente”.

A seguire le 19 immagini premiate (foto Ap/LaPresse)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.