Categorie
photogallery

Rachel Weisz nella pubblicità L’Oreal vietata

LONDRA – L’attrice britannica Rachel Weisz è stata protagonista di una pubblicità per cosmetici, vietata in Gran Bretagna perché non veritiera degli effettivi risultati del prodotto. Un politico scozzeze, Jo Swinson, ha denunciato alla Advertising standards authority il messaggio pubblicitario de L’Oreal Paris Revitalift repair sostenendo che fosse “esagerato” e “fuorviante”, non corrispondente, quindi, alle prestazioni reali del prodotto, perché la pelle della Weisz è stata modificata digitalmente per renderla più liscia e perfetta.

I funzionari hanno accolto il reclamo, indicando che la pubblicità non può essere messa in onda nella sua attuale forma. Inoltre, l’Asa ha ordinato a L’Oreal di evitare l’uso di tecniche di ritocco nelle immagini perché c’è il rischio di travisare ciò che i prodotti realmente fanno. “Le industrie di bellezza e quelle pubblicitarie devono smettere di derubare i consumatori con immagini disoneste”, ha detto Swinson, che ha esposto il reclamo.

Il divieto di questa pubblicità si aggiunge a precedenti sentenze dell’Asa che hanno vietato di far circolare annunci massicciamente ritoccati con i volti di Twiggy, Julia Roberts e Christy Turlington. “Per fortuna – ha aggiunto Swinson – l’ente regolatore della pubblicità ha nuovamente riconosciuto la natura fraudolenta di un eccessivo ritocco”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.