Categorie
photogallery

PFW: echi anni 70 per Stella McCartney, Japan style per Giambattista Valli

PARIGI – Dagli echi anni Settanta di Stella McCartney alle suggestioni giapponesi di Giambattista Valli: le passerelle della settimana della moda parigina puntano su uno stile seducente e allo stesso tempo ironico. Nella collezione firmata dalla figlia di Paul, sfilano abiti con ricami che creano un effetto ali di farfalla. Poi completi hippie chic con giochi di fibbie in oro e quelli in denim con camicia e ampi pantaloni. Come scrive Laura Asnaghi su Repubblica

“Una femminilità più dolce fa da filo conduttore alla sfilata di Stella McCartney, ecologista convinta che utilizza solo materiali bio. Per la prima volta Paul dei Beatles, il suo mitico papà, non era in prima fila alla sfilata e a sostenerla c’era la sorella Mary. Stella McCartney è una donna che sa quello che vuole e i suoi abiti sono pensati per donne che vogliono piacere prima di tutto a se stesse e poi agli altri”.

Valli punta sul fascino orientale del Paese dei fiori d’arancio:

“Giambattista Valli – commenta Asnaghi – scrive un nuovo capitolo della sua moda assemblando ispirazioni che vanno dal rigore delle architetture giapponesi alla dolcezza dei fiori di pesco, mixati a suggestioni che si rifanno al design industriale. Che sulla passerella si traducono in abiti di gran fascino, dai tagli essenziali ma con ricami preziosi di fiori rosa o con decori fatti di centinaia di foglie intagliate nel tessuto. Le frange ondeggiano su cappe corte al ginocchio mentre gli abiti da sera, che arrivano poco sopra alla caviglia, sono capolavori sartoriali percorsi da intarsi geometrici”.

(Foto: La Presse)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.