Categorie
photogallery

Paul Simon e la moglie: mano per mano alla corte, dopo il litigio (foto)

NEW YORK – Il cantante Paul Simon, sabato 26 aprile è stato arrestato dopo un “incidente domestico”. Il cantante, verso le 20 è stato prelevato insieme alla moglie dalla sua casa in Connecticut con l’accusa di violenze domestiche.

La settantaduenne rockstar americana, vincitrice di ben 12 Grammy, avrebbe avuto nella sua casa di New Canaan una violentissima discussione con la moglie Edie Brickell, 48 anni e componente della band New Bohemians. I due, quindi, sarebbero stati entrambi arrestati per schiamazzi e molestie notturni dopo le telefonate dei vicini. Tra i capi di accusa formulati ci sarebbe anche quella di “violenze domestiche”.

Simon e Brickell, lunedì 28 settembre si sono presentati davanti alla corte di Norwalk tenendosi mano per mano. La coppia ha spiegato di non sentirsi minacciata l’uno dall’altra.

“E’ stato un litigio atipico”, ha spiegato il musicista al giudice della Superiour Court di Norwalk. Il magistrato non ha emesso ordinanze restrittive nei confronti dell’uno o dell’altro membro della coppia ed ha però chiesto ai cantanti di tornare in Tribunale il 16 maggio.

“Stiamo bene, Ci vogliamo bene, abbiamo litigato, questo è tutto”, ha poi aggiunto Paul Simon ai giornalisti presenti fuori dalla corte (foto Ap/LaPresse)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.