Categorie
photogallery

Monokini 2.0, costume da bagno per donne con un seno dopo mastectomia (foto)

ROMA – Una donna finlandese operata di cancro al seno ha ideato un monokini per donne con un seno solo. Ora la stessa ideatrice di questo costume che nulla vuole togliere alla bellezza femminile, ha lanciato anche una campagna di crowdfunding per commercializzare i costumi realizzati insieme ad un gruppo di stilisti finlandesi.

I monokini sono stati presentati con una mostra fotografica che ha preso il via da pochi giorni in Finlandia. A dare il via all’iniziativa è stata Elina Halttunen, una stilista che ha subito una mastectomia. Con l’aiuto di alcuni colleghi ha lanciato Monokini 2.0, il progetto d’arte che, se l’operazione di crowfunding andrà in porto, si trasformerà in veri e propri monokini.

Questi costumi infatti, al momento non sono disponibili ma possono essere visti online al sito dedicato al progetto monokini2.com e nelle mostre che saranno allestite nei prossimi mesi che, dopo la Finlandia,  sbarcheranno anche in Svezia e Norvegia. Per la mostra, una dozzina di finlandesi tutte operate al seno, hanno posato come modelle indossando i diversi modelli di costume da bagno studiati apposta per chi ha subito l’amputazione di un seno e non ha voluto né subire una ricostruzione plastica né adattarsi all’uso di protesi. Le immagini fotografiche sono state realizzate con il duo artistico Tärähtäneet ämmät / Nutty Tart.

Le ideatrici del progetto Monikini 2.0 hanno spiegato di voler puntare “a un’immagine positiva di sé delle donne operate al seno perché si vedano intere, belle e sexy anche con un solo seno o senza del tutto. L’altro nostro obiettivo è quello di affrontare il restrittivo tabù sociale di considerare appropriato l’esposizione di qualcosa che non c’è”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.