Lana Del Rey confessa: “Vorrei essere già morta”(foto)

Lana Del Rey confessa: "Vorrei essere già morta"(foto)

LOS ANGELES – “Vorrei essere già morta“. A pronunciare questa frase, tutt’altro che positiva, è la cantante americana Lana Del Rey, durante un’intervista al Guardian, pubblicata sull’ultimo numero di Vanity Fair. Nonostante il nuovo album appena uscito per Interscope Records, “Ultraviolence“, Lana confessa di essere infelice: non ama la sua vita da pop star.

Tra i suoi idoli ci sono Amy Winehouse e Kurt Cobain, artisti morti prematuramente. “L’idea di una morte prematura la affascina?”le chiede il gionalista. “Non lo so. Uhm, sì”, la sua risposta. E poi ancora: “Non ho voglia di continuare a fare tutto questo, ma lo faccio”, facendo riferimento alla sua carriera artistica.

Lana svela particolari piuttosto inquietanti sul suo passato da non famosa. Ammette di aver trascorso un’adolescenza “un po’ ovunque” e di non aver avuto contatti con i suoi genitori per 5-6 anni. “Non avevo una casa, non sapevo il mio numero di tessera sanitaria”.

Poi sono arrivati i problemi con l’alcol, al punto che oggi si dedica al volontariato, aiutando le persone che ne sono dipendenti, così come quelli che hanno problemi di droga. “Dove abito, a Koreatown, ai margini di Handcock Park (Los Angeles), per strada ci sono persone con malattie mentali e gente che negli anni ha perso ogni documento d’identità. E io so come aiutarli, perché ci sono passata”.

Anche il rapporto con il suo fidanzato, il collega musicista Barrie-James O’ Neill, non sembra particolarmente positivo: “Il nostro è un cammino difficile. Lui è una persona molto cupa. Può passare interi mesi di buio, in cui non fa altro che comporre e aspettare. Vive in un mondo tutto suo, per cui..”.

(Foto: La Presse)

Potrebbero interessarti anche...