Categorie
photogallery

Le Femen aprono sede a Parigi e sfilano a seno nudo: “Cerchiamo nuove reclute”

PARIGI – Le attiviste ucraine del gruppo Femen, diventate celebri per le loro proteste a seno nudo contro le violazioni dei diritti delle donne, hanno aperto il loro primo ‘Centro internazionale’, a Parigi.

Lo spazio, ospitato nei locali di un teatro alla Goutte d’or, quartiere popolare e multiculturale nel nord della capitale francese, servirà da centro di reclutamento e training per nuove attiviste, che saranno sottoposte ad un allenamento ‘fisico, intellettuale e morale’ sulle modalità di protesta del gruppo e la sua filosofia, ma anche sulle tecniche più efficaci per sfuggire ai poliziotti.

In occasione dell’inaugurazione del Centro avvenuta martedì 18 settembre, alcune ragazze del collettivo hanno inscenato una sfilata, a metà tra happening e protesta, nelle strette vie del 18mo arrondissement, quartiere ad alta concentrazione di abitanti di origine nordafricana, sfidando il fresco già autunnale a seno nudo, con i consueti slogan scritti sulla pelle e cartelli inneggianti alla libertà femminile. Lo slogan più gettonato era “Nudité, lutte, liberté”, il motto della Republique Française rivisitato in chiave Femen. Le giovani femministe sul corpo avevano anche delle scritte inneggianti alla laicità e contro le restrizioni associate alla religione islamica.

“In Francia le donne non si vergognano di dire che sono femministe, mentre nel mio Paese è tabù”, ha spiegato ai presenti Inna Shevchenko, una delle esponenti più note delle Femen, rifugiatasi a Parigi qualche tempo fa dopo una rocambolesca fuga dall’Ucraina, dove temeva rappresaglie in seguito alla dimostrazione di sostegno alle Pussy Riot russe. “Per questo – ha aggiunto – apriamo qui un centro internazionale di preparazione, per le femministe che si trasformeranno in soldati”.

Le immagini della nuova sede delle Femen e delle proteste in topless, per le vie di Parigi:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.