Categorie
photogallery

Adottati gli ultimi tre Beagle di Green Hill

ROMA –  “Ci auguriamo che la sperimentazione sugli animali cessi al più presto e che si cerchino altre vie. Io farò di tutto per trovare un accordo tra le forze politiche”. Lo ha detto il presidente del Senato, Renato Schifani, durante la consegna in adozione degli ultimi tre beagle (una madre con due cuccioli) provenienti dall’allevamento lager Green Hill, dove si praticava la vivisezione, chiuso prima dell’ estate.

I tre cani sono stati affidati questa mattina dalla Lav, Lega Anti-Vivisezione, alle loro nuove famiglie adottive, nel corso di una cerimonia che si è tenuta di fronte all’ingresso del Senato, in via degli Staderari, alla presenza anche della deputata del Pdl Vittoria Brambilla e della senatrice del Pd , Silvana Amati, promotrici di una battaglia parlamentare per l’inserimento nella Legge Comunitaria 2011, in discussione al Senato, di un articolo che vieti la sperimentazione su cani e gatti.

(Foto Ansa)

1 risposta su “Adottati gli ultimi tre Beagle di Green Hill”

Si davvero bravi… affidateli ai soliti Fanta animalisti dalla doppia personalità, quelli che realizzano profili su Facebook del proprio cagnolino inneggiando l’amore per gli animali, ma che però non lo vogliono nella loro vita quotidiana, allora lo scaricano in mezzo alla campagna in mezzo a dei capannacci come qui a Fucecchio ad abbaiare per notti intere e trasformando la campagna della Querciola in un inferno Dantesco!

Ora il lager si trova a Fucecchio in Via di Mistieta abbiamo Auschwitz cani rinchiusi in gabbie di rete elettrosaldata 24 su 24 a fare cosa! Ad abbaiare e penare.. ad ululare!
Si va al canile a prendere i cani e poi si randellano in gabbia, quando il cane dovrebbe essere un animale da compagnia viene utilizzato da personaggi alquanto controversi e paranoici per scroccare un misero contributo al comune! ..parliamo di cane isolati da qualsiasi forma di vita umana, per loro esiste solo la solitudine inflitta da un padrone pazzo!

Cani ingabbiati come tigri in mezzo ad un campo.. Cani abbandonati in mezzo ai campi ad abbaiare giorno e notte, tutto perché il buon senso non arriva a sottrarre dalle mani di questi perversi i cani! Ma occorre anche impedire la futura detenzione.. !

Qui a Fucecchio le condanne inflitte per l’abbaiare di un cane da un tribunale per disturbo e occupazione delle persone e le sanzioni amministrative.. come si dice non hanno effetto, in quanto qui parliamo di personaggi che come i delinquenti abituali le sentenze le ignorano.. e continuano ad abbandonare e maltrattare i cani! ..e voi continuate ad affidare cani a questi psicopatici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.